Granita Siciliana

 

Granita 1 Granita Siciliana
Granita

 

Arrivata sull’isola grazie alla dominazione araba, la granita è diventata nel corso dei secoli un vero e proprio simbolo per la Sicilia. Oltre che un rito insostituibile, soprattutto d’estate

Guai a definirla semplicemente una granita. Per i siciliani si tratta, tutt’oggi, di un vero e proprio rito, un momento di relazioni sociali. Un po’ come il caffè per tantissima gente. La tradizione della granita siciliana affonda le sue radici nella dominazione araba, poi evoluta, soprattutto nel versante orientale dell’isola, in un raffinato e inimitabile prodotto che via via, lungo la costa, ha acquistato determinate variazioni aromatiche.

La granita siciliana? Buona anche col pane
Per molti ritenuta la “madre” di tutte le altre granite che si sono diffuse fino all’Italia settentrionale, quella siciliana è certamente diversa e unica. Il suo composto di acqua, zucchero e frutta viene ghiacciato lentamente e mai completamente, mescolando il tutto di continuo, in modo da formare una sorta di pappetta densa e cremosa che rappresenta la caratteristica peculiare della granita siciliana. Viene preparata al limone, ma anche alle mandorle, alla fragola, al pistacchio o al caffè. E c’è anche chi la mangia persino col pane (o con una bella brioche) soprattutto a colazione o come spuntino. Ma mai a fine pasto. Almeno secondo la vera tradizione siciliana.

Granita al limone Granita Siciliana
Granita al limone

La classica brioche col ” tuppo “…..Il significato della parola “tuppo” va ricercata nel dialetto siciliano, dove viene utilizzata per indicare lo “chignon”, la pettinatura usata spesso dalle donne siciliane.

FOOD & DRINKS

Aurora View Resort: LIKE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *